mercoledì 16 settembre 2009

oggi

a scuola, tornando in aula alla fine della ricreazione, trovo la prof di greco già seduta in cattedra, e tutti i compagni già in classe, chi seduto sulla sedia, chi sul banco, chi in piedi. C'è Sara con me, che soffia all'impazzata sulla sua cioccolata, perchè è appena riuscita a prenderla alla macchinetta dopo una fila interminabile e la ricreazione è già finita: ed io per giustificarla attacco a parlare del caffè che è troppo caldo e per fare in fretta lo mandi giù ustionandoti la gola. Tutti mi guardano.
La prof dice, ad alta voce, in modo che tutti sentano(e sentono tutti, perchè hanno tutti l'attenzione fissa su di me): - Ma Alessia, tu devi mangiare di più! Ragazzi, vi do un compito, adesso ad ogni ricreazione riempite Alessia di caramelle!!!!- risatine.
imbarazzo.
continuano a ripetermelo, che sono dimagrita tantissimo, e tutte quelle menate là. Un po' mi piace sentirmelo dire e un po' mi imbarazza. Un po' tanto mi imbarazza.
- Quanti chili hai perso?- chiede ancora la prof.
- Quasi dodici- rispondo senza pensarci, con una punta di orgoglio.
- Dodici chili in 3 mesi?- esclama Marta - ma è troppo!!- (mah...)
- Non calare di più, Alessia, mi raccomando, sennò ti infossi e diventi brutta...- (?)
- Hai fatto un vitino stupendo, sembri una vera top model...- (ma sentili!!!!)
- Però adesso basta eh?- (si, si...)
- Ma come hai fatto? Mi dici come hai fatto?- (sicuri di volerlo sapere?)
Mi avvio al mio posto, imbarazzata. Davide dice: - una volta eri sempre attaccata alla macchinetta, adesso non mangi più niente...- lo abbraccio, anche se lui si ritrae. Qualcosa dentro me si agita confusamente, mi gira nello stomaco e non va più via.
Che cosa devo pensare?

colazione: un vasetto di joghurt magro ---> 65 calorie
pranzo: un bicchierino di caffè senza zucchero ---> 3 calorie


68 calorie finora...ma deve ancora arrivare la cena...la solita cena di mia madre a base di 700 calorie, me le immagino già...come rovinare un diario alimentare perfetto... :(

il pomeriggio l'ho passato in biblioteca ad ammazzarmi di studio, mi sono proprio messa d'impegno...ho da imparare i paradigmi di 800 verbi di latino in 2 settimane...è stato bello, in biblioteca mi sono proprio sentita libera, libera dall'atmosfera opprimente di questa casa....

e ho letto un libro che parla di una ragazza anoressica. Ci ho trovato molte inesattezze, in realtà, molte cose sono praticamente campate in aria, ma mi è piaciuto lo stesso.
Sulle scale della biblioteca ho incrociato Francesca, e mi sono buttata tra le sue braccia. é stato bello, bello, bello. non la vedevo da un secolo. è stata lei a darmi il libro...

concludo il racconto di oggi con un mistero... stamattina la bilancia segnava 48,4. prima di cena 47, 9....
possibile?
non so che cosa pensare...
vabbè...ora vi saluto, vado a studiare un altro po'(che diligente che sono XD no, in realtà non faccio molto...non mi impegno per niente...)...

la pioggia continua a cadere, ed io ho freddo...fa proprio freddo...
stamattina mi sono messa a piangere, punta dal freddo. così, a piangere senza sapere perché. viene facile piangere quando piove. Eppure oggi non è stato un giorno cattivo...proprio no...un giorno come tanti altri, una goccia di pioggia nella vasca del parco dove nuotano i cigni.

4 commenti:

krys ha detto...

K BRAVA K SEI..
CMQ ANGELO MIO PIANGI XK SEI FRAGILE FRAGILE...
TI VOGLIO BENE.... FACCIAMO LA STESSA CLASSE SN FELICIX!! DMN HO IL TEST D'INGRESSO DI GRECO ALLA SECONDA E TERZA ORA!!! NN MI RICORDO PIù UN CAZZ DI GRECO!! NIENTE NIENTE!! PRESA CM SN DALLA MIA DIETA|!!! KISS

Persefone ha detto...

Forse la scuola, paradossalmente, ti ha fatto bene.
Almeno al morale.
E sono contenta...
Baci

krys ha detto...

IL COMPITO??? SE MI METT 3 E PURE TRPP!! AHAH

MaiDisperare ha detto...

Ciao Leda, grazie mille per le tue parole gentili.
Per quanto riguarda te e la tua scuola...certo che tra compagni e professori ne hanno di coraggio.
Non è mica facile essere così ipocriti, ti devi impegnare.
Per il pianto, così, senza un apparente perchè, capita anche a me (ma tu non lo dire a nessuno).
Che altro dire? Divertiti quest'anno a scuola e cerca di stare meglio che puoi.
Un beso.