lunedì 7 settembre 2009

frustrazione

non dimagrisco di un grammo. anzi, ingrasso.
colpa di quei cazzo di genitori...
perchè, perchè non mi lasciate vivere? accordiamoci almeno su una dieta dimagrante sana...
no, non se ne parla nemmeno, devo ingrassare.
ma vaffanculo!
io sono debole e loro se ne approfittano...
guardate non ho nemmeno la forza/la voglia di scrivere...vedo che cosa mangiate voi e schiatto di invidia...di impotenza...di frustrazione...

9 commenti:

MaiDisperare ha detto...

Ciao, grazie del supporto.
Mi dispiace che i tuoi ti stressino l'anima...ma i genitori sono così, non ci si può fare niente.
Io per fortuna non vivo più con mia madre da tempo quindi non ho di questi problemi, non ti invidio.
Prova a mangiare solo frutta e verdura, anche tanta, cos'ì vedono che effettivamente mangi ma almeno non ingrassi.

Persefone ha detto...

Non capisco perchè si ostinino a fare così, visto che non serve a nulla se non a logorare i rapporti tra voi.
Normalmente ti direi di parlarne, ma è chiaro che lo devi avere già fatto milioni di volte.
Sono d'accordo con Maidisperare: mangia frutta e verdura, fanno bene e dovrebbero permetterti un po' di pace.
Non serve fare ingrassare una figlia, bisogna insegnarle a volersi bene.
Baci.

Pagliuzza ha detto...

Che rompipalle i tuoi ihih :D Cerca di capirli però, sn preoccupati per te :D
il consiglio di Mai disperare è ottimo.. seguilo :D
1bacio

Lya ha detto...

ciao! x la foto della fasciatura, anke a me piace tagliarmi, pikkiarmi e graffiarmi ma fa star bn indipendentemente da ana e m piace vede i segni sul mio corpo, ke cs da skizzofrenica ho detto... già kissà xkè XD ciaoo e stay strong

Ginevra ha detto...

mi dispiace per i tuoi..io ho la fortuna di fare l'università fuori quindi torno dai miei solo il fine settimana e tra scuse di cene e uscite tra amici me la cavo abbastanza bene ad evitarli..però quando capita di stare con loro devo mangiare.. io adesso ho imparato a farmi vedere con qualcosa da mangiare vicino quando so che ci sono.. magari chiedo a mia madre se per favore mi prende i biscotti..ne mangio uno davanti a lei e lei è contenta così.. bisogna farsi furbi.. Il fatto di mangiare frutta e verdura non è così facile quando si hanno i genitori a tavola quindi ti consiglio di adottare trucchetti simili.. Fatti vedere che prendi le cose in frigo, lascia la carta delle merendine in giro.. poi magari mettila in borsa e quando esci la butti..

Leda ha detto...

ciao tesori!!!grazie per i vostri consigli...in realtà, però, qualunque cosa io faccia non serve a molto: il piatto è quello e quello devo mangiare...carne, pane, pasta, formaggio, grassi su grassi...
oggi sono andata con una mia amica a riva del garda, al lago, e ho detto ai miei che avremmo fatto un picnic: sono uscita a mezzogiorno con un panino che ho regalato a due barboni per strada(proprio così XD mi dispiaceva buttarlo via) e mi sono trovata con la mia amica solo alle due...
ma non si può mica sempre fare così...
è un'incubo, controllano che non nasconda nulla nei fazzoletti o che non getti UNA briciola al cane...

grazie comunque per il vostro interessamento :) esisterà pure il modo di fregarli, ed io lo troverò :) (lo spero)

luna ha detto...

Buona sera Leda, sono luna...
Grazie di avermi scritto non ho persone dalla mia parte e mi ritrovo sola nel cammino da ben 2 anni, mi ha fatto piacere vedere le tue parole..I genitori in queste situazioni pesano ma non in senso cattivo, pesano nel senso che ci vogliono mettere i bastoni tra le ruote perchè ci vogliono bene...Anche se spesso il bene non lo dimostrano come dovrebbero ma urlano o insultando o ancor peggio ignorando...
Mia mamma non mi chiede più se ho fame, perchè sa già la risosta e sa già che se mangio il mio stomaco lo vomita, non si sforza nemmeno di comprarmi i succhi di frutta, per lei ( come mi ha già detto) sono solo una delusione e non riesce nemmeno ad abbracciarmi perchè (secondo me ) le faccio schifo... Mio papà non dice nulla...Hanno perso la speranza, non gli interessa nemmeno se vado o no in ospedale, l'unica che mi parla ancora e che non mi tratta da " malata " e la mia sorellina di 14 anni, lei è bella paffutella a io le ho fatto promattere di non diventare mai come me.. i miei genitori non la lasciano uscire con me o stare con me perchè hanno paura che lei diventa una delusione come me... Io so che non guarirò, che odierò per sempre me stessa.. Io l0ho accettato perchè loro no? e perchè se mi avvicino a mai mamma per parlare lei fa finta di nulla e continua a fare le sue cose ignorandomi? mi sento spesso invisibile...
Oggi ho lavorato tutto il giorno, sono a pezzi..è solo lunedì e per me non è mai finita la settimana perchè si lavora anche di domenica..
Per il fatto che devi mangiare davanti ai tuoi genitori io tempo fa spezzettavo in piccoli pezzi il cibo e mangiavo molte verdure bollite senza sale o condimenti, così pure dalla natura, e non ingrassavo.. e a colazione bevevo mezzo nicchiere di latte con lo zucchero, e con il fatto che avevo deciso di divetare vegetariana ho eliminato brioches, dolci, uova, e carne!! Il mio papà fa il disossatore di teste( un macellaio specializzato che lavora al mattatoio di torino) e perciò è da quando ha sposato mia mamma ( io avevo 5 anni) che pranzo e cena non mancava mai la carne e ne ho fatta overdose in 13 anni, appena diventata maggiorenne ho chiesto di essere vegetariana.... era l'unica alternativa per non ingrassare troppo..
se vuoi scrivermi ti lascio la mia mail
bella1988rio@libero.it
un bacio e buona serata

Michiamomari, e ha detto...

bè, ciao Leda.. ho visto il tuo commento e ti ho risposto anche da me, xchè un po' riguarda tutte... ma ripeto qui l'essenziale: nn ha senso leggere certe cose se nn si cerca di percepire, oltre le apparenze, oltre la più sottile superficie... è così che ci si accorge che quella NON è "una favola", ma una METAFORA che rappresenta fedelmente nostri conflitti interiori. Tu chiedi: "ma verrà qualcuno a salvarci? perchè non ci salva nessuno? " .. mentre appunto, questa storia dice che è il PAPA'.. dato per MORTO, che RITORNA... cioè la NOSTRA STESSA ANIMA, quella parte che, cresciuta, in un certo senso accetta, in sè, l'amore dei genitori.. li perdona, anche, perché capisce che ciascuno deve diventare genitore di se stesso, AMARSI e salvarsi..
Ma poi, la risposta te la dai da sola qdo aggiungi:
"perchè stare con quella megera ci piace?... perchè sognamo il ritorno di nostro padre e poi non vogliamo che arrivi mai?"
L risposta giusta è appunto nella domanda GIUSTA..
che non è: PERCHè quegli scocciatori dei miei genitori nn mi laasciano in pace?
quella è una domanda bugiarda, che sappiamo benissimo essere priva di ogni senso.. e se la facciamo è solo xchè fa parte anch'essa di un meccanismo fatto tutto di bugie.
Qui, vedendo questi commenti, posso solo aggiungere che secondo me nn è amicizia supportare gli uni negli altri comportamenti distruttivi (quelli appunto che nella storia hanno la faccia delle megere).

Anonimo ha detto...

CARA LEDA sai cosa ho mangiato io oggi ,sai quante calorie (tu penserai poche 400-300)e invece no ... attorno alle 2000 e sai cosa ti dico ke l'amore ke una persona ti può dare o l'amore ke meriti non si misura in calorie o in grammi persi .non caisci quelli ke ti danno 100 consigli su come farti del male non sono tuoi amici ma solo stronzi ke dovrebbero vergognarsi e chiudere il becco ... impara a cpire ciò che valie chiedi l'amore che meriti a chi ti sta attorno è un tuo diritto pretendilo ,strappalo, urlalo ,rubalo senza paura perchè una carezza un sorriso un abbraccio una parola non rendono più povero nessuno ma possono fare molto... va da chi ti tende una mano abbraccialo e chiedigli di starti vicino,ammetti di averne bisogno,sei già così dannatamente frgile ,vai da tua madre ,tuo padre tua sorella da una tua amica e urlagli in faccia di aver bisogno di lui rifugiati fra le sue braccia e dimentica queste idiozie ...non sei sola
con affetto LEONIDA