mercoledì 7 ottobre 2009

analisi



ciao a tutte...
ieri sono stata dal medico, ma non ho molta voglia di raccontare...
in fondo, apparte sparare cavolate, non ha fatto che prescrivermi esami...

stamattina presto, sono andata all'ospedale.

la bilancia dice che peso 44 chili, ma so che la sua voce è ingannevole... non si può perdere un chilo in tre giorni. non con 600 calorie al giorno. non con tutto quello che mangio io.

in sala prelievi, normale procedura: mi hanno fatta sdraiare su un lettino, hanno fissato un laccio emostatico che dava fastidio, un ago e, zac!, nella vena.
l'infermiera e mio nonno che mi accompagnava erano tutti lì a dire di non agitarmi, di non guardare l'ago, a chiedermi se sentivo male. io avrei voluto dir loro: - ma come può una che è arrivata ad un passo dal tagliarsi le vene aver paura di un aghetto in vena, sentire male per una punturina al braccio?- sono gli altri, che si lamentano. quei ragazzini che proprio non sanno distinguere il lieve prurito di una punturina dal vero dolore. mi danno tremendamente sui nervi.
l'infermiera si lamentava perchè non versavo abbastanza sangue...non so, non veniva fuori. ci ho messo un po' a riempire tutte le fiale.
dopo il prelievo, tassative 120 calorie di merendina all'albicocca.
l'ho mangiata senza fiatare. qualche sacrificio, certe volte, bisogna pur farlo.

consegnato il campione di urina, su dritti in cardiologia.
odio la cardiologia. perchè io avevo una sorta di timore ossessivo, da piccola, di essere malata di cuore...solo perchè avevo il soffio e, ogni tanto, faceva male. un timore, quello per il mio cuore, che non mi ha mai del tutto abbandonata.
in cardiologia, tutto molto più semplice. mi hanno fatto l'elettrocardiogramma e cinque minuti dopo ho potuto leggere il risultato: BRACHICARDIA SINUSALE, 44 battiti al minuto, elettrocardiogramma normale.
niente di cui preoccuparsi, mi hanno detto, tutto a posto.

non mi preoccupo, infatti. ma un campanello suona nella mia mente: non era forse menzionata la brachicardia nei sintomi dell'anoressia nervosa? e il BMI, non doveva forse essere al di sotto del 17,5 per essere patologico? il mio è un misero 17,3. ma tra un po'ci siamo...
sudore freddo.
io sì, io no, io che cosa? io.

i risultati delle analisi del sangue tra 13 giorni. posso immaginare che razza di giorni saranno...

oggi a pranzo ho voluto essere condiscendente e ho mangiato un 60-70 grammi di riso, cotto con un po' di granulare e il sugo di peperoni, ma poi mi sono sentita male.
ho provato a vomitare, ma niente.
e così, prima di cena, sono già a 300 calorie. complimenti, Leda, complimenti!
ma la vita va avanti...
mio padre è a un passo dall'avere quella casa che tanto sognavamo...
stasera mia madre ed io andiamo a comprarci un paio di pantacollant, un paio di scarpe e una gonna(ormai non posso mettermi niente, solo i vecchi pantaloni di mia sorella quando aveva 11 anni...)...insieme a far compere, come non succedeva da un po'...
e domani torno a scuola...
la mia vita, eccola la mia vita...
ho pensato alle ragazze che vanno al ricovero...
ho pensato a tutte loro...
ma io non sono come loro, io non andrò al ricovero, la mia vita è mia, ho fatto tanto per fuggirle ma ora la voglio tutta per me, perchè la amo.
LA AMO.

2 commenti:

Veggie ha detto...

Ho appena letto la tua mail... stasera ti rispondo... ti dico tutto lì...
Intanto ti lascio un abbraccio forte forte...

krys ha detto...

MI FA TNT PIACERE K AMI LA TUA VITA DVV DVV TNT! POSSIAMO DIRE K ORMAI SEI ARRIVATA ALL'OBBIETTIVO NO??CS'ALTRO VUOI RAGGIUNGERE?
FAMMI SAPER ! TNT TNT KISS